Friday, July 3, 2009

Fedora e driver ATI: la situazione

Sembra che il mio precedente post sui driver ATI non sia stato troppo chiaro nello spiegare la situazione che si è venuta a determinare per quello che riguarda Linux, e Fedora in particolare.
In breve, i driver binari faticano a fornire un adeguato supporto agli utenti Linux, anche se quantomeno la documentazione che ATI continua a rilasciare permette agli sviluppatori di del driver open di migliorare il supporto (anche 3D) ad ogni release.

Ma veniamo al punto. Le schede ATI sono supportate da due distinti drivers:
Il driver 9.3 funziona con XOrg fino alla versione 1.5 e con i kernel fino alla 2.6.28.
Il driver 9.4 funziona con XOrg fino alla versione 1.6 e con i kernel fino alla 2.6.28.

Fedora 10 al momento ha XOrg 1.5 e kernel 2.6.27, per cui i driver sono regolarmente forniti da RPMFusion (kmod-fglrx per 9.3 e kmod-catalyst per gli altri)

Fedora 11 invece ha XOrg 1.6 e kernel 2.6.29. Il driver 9.3 quindi non funziona (e ATI ha dichiarato che non ha intenzione di aggiornarlo) quindi i possessori delle schede corrispondenti devono usare il driver open che comunque ha il supporto alla accelerazione 3D funzionante per quasi tutte le schede.
Il driver per le schede più nuove invece è compatibile con XOrg 1.6 ma non ancora con il kernel 2.6.29 per cui RPMFusion non è al momento in grado di fornire il corrispondente pacchetto.

Cosa si può fare allora? visto che parliamo di driver "closed", direi ben poco... Una cosa però è possibile: la ATI ha un bug tracker e una form di feedback: se avete un minuto libero, assicuratevi di contattarli per fargli sapere quanti problemi vi crea il driver con Fedora 11...