Friday, September 25, 2009

Fedora, MPlayer e VDPAU: ci siamo quasi

VDPAU è una libreria open source, inizialmente sviluppata da NVIDIA nell'ambito del suo driver binario e di recente rilasciata come progetto indipendente, che permette ai player video di utilizzare la capacità di calcolo delle moderne GPU (Graphic Processing Unit) al posto della CPU principale durante la decodifica o il post-processing dei video.

I vantaggi di tale approccio sono evidenti, diventando possibile riprodurre filmati in full HD anche su macchine con CPU dalla potenza limitata (ad es. Atom), per cui c'è un forte interesse alla integrazione di questa tecnologia sia nei singoli progetti (MPlayer, FFmpeg, VLC, etc) sia nelle distribuzioni Linux.

Ora, grazie ad Adam Williamson, la libreria VDPAU è disponibile per Fedora 10, 11 e rawhide, ed appena possibile saranno disponibili su RPMFusion i corrispondenti pacchetti MPlayer con il supporto VDPAU attivato.

Ricordo che al momento l'accelerazione video VDPAU è disponibile solo utilizzando il driver binario NVidia (dalla versione 180.06 in poi) su schede GeForce 8xxx o più recenti.

Ovviamente la speranza è che anche altri drivers (specialmente quelli open) possano iniziare a supportare tale libreria e fornire così un adeguato supporto video HD in Linux.