Wednesday, April 2, 2008

Chi sviluppa il kernel linux?

La Linux Foundation ha pubblicato un articolo che raccoglie in forma ordinata una serie di dati sullo sviluppo di Linux degli ultimi 2 anni e mezzo; lo studio copre le versioni di Linux dalla 2.6.11 alla 2.6.24.
Alcuni punti salienti:
  • nel periodo in esame c'è stato in media un rilascio ogni 2.7 mesi
  • il numero di linee di codice è aumentato del 50% circa
  • il kernel 2.6.24 ha quasi 9 milioni di linee di codice
  • c'è stata una media di 3.621 linee aggiunte, 1.550 rimosse e 1,425 linee modificate ogni giorno
  • al kernel 2.6.24 hanno contribuito più di mille sviluppatori e 186 ditte
  • delle 186 ditte identificate la prima per numero di contributi è la Red Hat, seguita da Novell e molto più indietro da Mandriva
In particolare questo ultimo dato è uno dei motivi per cui ho scelto di usare Fedora; si può accedere in "anteprima" alle nuove tecnologie disponibili (non solo nel kernel) e in questo modo rendere preziosi anche piccoli contributi sotto forma di testing, bug report etc.

Molto interessante è anche le sezione Why Companies Support Kernel Development in cui più o meno si dice:
  • Ditte come IBM, Intel, SGI, MIPS, Freescale, HP, etc. lavorano per assicurarsi che Linux funzioni bene sul loro hardwaree. Questo rende le loro offerte più attraenti agli utenti Linux e ciò aumenta le loro vendite.
  • Distributori come Red Hat, Novell, e MontaVista hanno un chiaro interesse nel rendere Linux il più capace possibile. Sebbene queste aziende competano fortemente fra di loro per la clientela, tutte lavorano insieme per migliorare il kernel Linux
  • Compagnie come Sony, Nokia, e Samsung includono Linux come componente di prodotti quali video camere, televisioni e telefoni cellulari. Lavorare nel processo di sviluppo aiuta queste compagnie ad assicurarsi che Linux continui ad essere una solida base per i loro futuri prodotti
Aggiornamento:
La Red Hat ha fatto una propria press release sull'argomento