Friday, March 21, 2008

I files .rpmnew e .rpmsave: questi sconosciuti

Ho trovato un interessante articolo che spiega le tre W (What, Where, When) di quei files che ogni tanto si ritrovano nell'hard disk a seguito di una update: i files .rpmnew e .rpmsave.

Per esempio, se installo dnsmasq e ne modifico il file di configurazione (/etc/dnsmasq.conf) al primo update del pacchetto mi ritroverò con i files /etc/dnsmasq.conf e /etc/dnsmasq.conf.rpmnew

Sebbene normalmente non sia chiaro cosa farne, in realtà sono molto utili perchè sono il risultato della cautela usata dai maintainer dei pacchetti RPM nel non sovrascrivere i files di configurazione che siano stati modificati dall'utente.

In particolare si possono avere due situazioni in cui, a discrezione del maintainer, il file modificato verrà:
  • usato anche dopo l'upgrade
  • rimpiazzato dal nuovo
La maggior parte (se non tutti) gli RPM utilizzano la prima soluzione nella quale il file di configurazione è preservato e quello nuovo viene creato come file .rpmnew.

A questo punto di solito è sufficiente un diff tool qualunque (diff, gvim -d, meld) per verificare quali differenze sono rilevanti e includerle nel file di configurazione; infine il file .rpmnew può essere rimosso.